Luca l’autostoppista (Parte 2 di 2)

Un altro si avventò a leccarle la fica non appena Giovanni si fu alzato. La ragazza aveva le mani ormai occupate a menare altri due cazzi gocciolanti. I commenti erano goliardici simpatici. Non vi era cattiveria ma sincero cameratismo che meglio si realizzò quando cominciammo a scoparla. Luca che faceva un po’ da regista disse. […] Continua a leggere →

Luca l’autostoppista (Parte 1 di 2)

Io e Marco avevamo caricato borse e sacchi per partire con gli amici per una settimana di vacanza in maremma. Eravamo eccitatissimi e si rideva per nulla mentre percorrevamo la strada per andare a raccogliere quei due sfigati di Luca e Giovanni. Quasi non c’eravamo accorti di una splendida figona che chiedeva l’autostop proprio in […] Continua a leggere →

L’officina

Qualche giorno fa ho lasciato in officina la mia auto per un controllo; quando mi hanno chiamato che era pronta sono andato per restituire l’auto di cortesia e riprendermi la mia. Arrivai quando l’officina stava per chiudere e tutti i meccanici stavano andandosene: cercai il titolare, ma mi dissero che era fuori che provava una […] Continua a leggere →

Binocoli (Parte 3 di 3)

La lampada da tavolo illumina il locale. Mi siedo sulla poltrona dinanzi l’apertura che da sul balcone. L’aria fresca della notte porta un po’ di refrigerio. Accendo il televisore e il decoder satellitare. Pigio sui pulsanti del telecomando andando alla ricerca di un canale erotico. Lo trovo subito. è uno di quelli che pubblicizzano attraverso […] Continua a leggere →

Binocoli (Parte 2 di 3)

Trascorrono pochi istanti ed estrae il frutto dal contenitore. Il melone deve avere raggiunto la giusta temperatura ed è pronto all’uso. L’uomo slaccia la cintura dei pantaloni lasciando cadere a terra pantaloni e mutande. Raccoglie i vestiti e li depone su una seggiola. Agguanta il frutto con entrambe le mani e infila l’uccello turgido nella […] Continua a leggere →

Binocoli (Parte 1 di 3)

Abito in un quartiere popolare all’estrema periferia della città, edifici di sei, sette piani, innalzati a pochi metri uno dall’altro. Alloggio al quinto piano di un condominio ad edilizia popolare in un appartamento di ottanta metri quadrati, tre stanze, cucina e bagno. La gente che sta nel quartiere ha mantenuto intatte le abitudini di un […] Continua a leggere →

Cinque contro una (Parte 8 di 8)

Fu un orgasmo lieve, delicato, che sorprese. Assolutamente inaspettato in una come lei. Da lei ci aspettavamo grandi scene, torcimenti, smanie, escandescenze, urla di piacere. Invece niente. Inarcò il corpo, miagolò come una gattina alla sua prima esperienza e si acquetò contro la mia coscia. Quando scosse il capo e riaprendo gli occhi sorrise, ormai […] Continua a leggere →

Cinque contro una (Parte 7 di 8)

Trattenemmo il respiro, ammirati ed eccitati, quasi incapaci di connettere. Io perchè cercavo di tenere insieme l’anima coi denti (più che l’anima la marea montante dello sperma). Loro che cercavano di spremerla agitando i palmi a perdifiato. Avanzò ancora. Avanzò gloriosamente. Tuttavia non raggiunse la meta. A un certo punto fu costretta a fermarsi. Era […] Continua a leggere →

Cinque contro una (Parte 6 di 8)

Lei apprezzò i complimenti e intensificò le cure. Lo afferrò con i denti di lato e strinse un pochettino. Addentò ancora in varie parti e gli massaggiò le palle. Infine un gran succhiotto sulla punta e il lavoro venne concluso e perfezionato con alcuni bacini lievi e convinti sullo scroto e lungo la canna. La […] Continua a leggere →

Cinque contro una (Parte 5 di 8)

Non avevamo perso tempo in ulteriori, inutili cerimonie. Le avevamo subito offerto i cazzi e lei s’era data da fare, trascinandoci in breve fino al punto in cui eravamo. – Cazzo! – esclamai. – Sono cotto! Boccalarga mi fissò minacciosa. – No! – impose con energia. – Aspetta! Rallentai il ritmo della masturbata. Il caldo […] Continua a leggere →